Tutte le maglie dei mondiali di Russia 2018

Tutte le maglie dei mondiali di Russia 2018

Noi non ci saremo, si sa, ma Russia 2018 sta arrivando e – con lei – tutti i prodotti dedicati alla coppa del mondo. Da veri Nerd vi aggiorniamo in tempo reale su tutte le maglie mondiali Russia 2018.

I primi brand a muoversi e a rivelare le maglie delle nazionali qualificate a Russia 2018 sono stati Adidas e Puma, che hanno presentato i loro nuovi design con largo anticipo, addirittura prima dell’ultima gara di qualificazione.

Obiettivo preciso di Adidas è portare avanti innovazione e progresso, ma con un occhio al passato: non è affatto un caso che tutte le divise svelate finora abbiano fortissimi agganci con il design degli anni Ottanta e Novanta. Ma andiamo con ordine.

Maglie Mondiali Russia 2018 | Argentina

Il kit home dell’Argentina studiato per il Mondiale 2018 è stato pensato per celebrare l’anniversario numero 125 dell’Afa. Come di consueto la divisa della Seleccìon sarà bianca a strisce azzurre verticali (3), abbastanza ampie sia sul davanti che sul retro della maglia. Sulle spalle altre tre strisce, quelle classiche di casa Adidas, questa volta nere.

Il colletto viene ripreso dalla maglia del 1993 (anno dell’ultima Copa America vinta) e presenta una particolare forma a V. Il dettaglio di maggior spicco sulla maglia Argentina 2018 lo troviamo sul lato cuore. Lo stemma dell’Afa emerge prepotentemente in colore dorato, circondato dagli allori e dalle due stelle (i due campionati del mondo vinti ), sempre dorate, che lo sovrastano.

Viene completato da calzoncini neri con stemma sul lato destro e calzettoni bianchi con inserti neri e le tre strisce Adidas a girare sulla parte superiore.

 

Maglie Mondiali Russia 2018 | Belgio

Presentata ufficialmente anche la nuova maglia del Belgio per Russia 2018. Anche per De Bruyne & Co. Adidas firma una collezione ispirata al passato, più precisamente all’Europeo 1984. E’ stata ripresa la vivace fantasia a rombi che rende unica la parte frontale della casacca e che abbraccia al suo interno lo stemma della federazione belga.

La maglia dei diavoli è completamente rossa contraddistinta dalle tre strisce dello sponsor tecnico Adidas, colorate in una tonalità leggermente più scura, risultando quasi invisibili. Sul retro del collo (scollo a V) troviamo ancora tre rombi che compongono una piccola bandiera belga.

Nel modello originale, diversamente da oggi, a contenere la fantasia a rombi, vi era un’ampia banda bianca che attraversava orizzontalmente la maglia, difficilmente compatibile con le regole odierne sui colori.

 

Maglie Mondiali Russia 2018 | Colombia

Anche nel caso della Colombia Adidas ha puntato tutto sugli anni Novanta, effettuando il restyling della maglia usata nel mondiale di Italia ’90. Classico il giallo predominante sulla maglia con dettagli in blu scuro come le stripes e il logo di Adidas.

Ma il dettaglio che balza di più all’occhio è la presenza sul petto, lateralmente, delle stripes formate da tre bande diagonali rosse e blu a richiamare la bandiera colombiana.

Sul cuore è posto il classico crest federale mentre posteriormente troviamo la scritta “Unidos por un pais” con i colori della bandiera colombiana. I calzoncini e i calzettoni, rispettivamente blu e rossi, vanno a completare il kit e il cromatismo della bandiera colombiana.

 

Maglie Russia 2018 | Egitto

Maglie Mondiali Russia 2018

Essenziale, ma molto accattivante la maglia dell’Egitto 2018. Total red per i faraoni che sfoggiano un look improntato sulla velocità. Adidas ha costruito una maglia con trama a scacchi dalla quale emergono il girocollo a coste e lo stretto orlo delle maniche, entrambi neri. A rappresentare il terzo colore della bandiera egiziana ci pensa Adidas con le tre strisce verticali bianche poste sui fianchi della maglia come per altri modelli in vista di Russia 2018.

 

Maglie Mondiali Russia 2018 | Germania

Da Roma a Mosca il passo è stato breve ed ha portato un grande risultato. La maglia della Germania per i Mondiali 2018 rischia seriamente di entrare nella classifica delle più belle maglie nella storia della nazionale teutonica.

I designer di Adidas si sono lasciati ispirare dal successo mondiale di Italia ’90 affrontando un restyling complesso, senza stravolgere una divisa storica ed amatissima. Come nel ’90, troviamo lo stesso disegno squadrato sul petto che corre intorno ai loghi di sponsor e federazione.

Un bandone diviso in tre parti, a loro volta disegnate a righe di spessore diverso (maggiore in alto e minore in basso), corre dalla spalla destra a quella sinistra, scendendo e poi risalendo come il caratteristico disegno degli anni ’90.

La realizzazione è però monocromatica, stavolta: il nero infatti sostituisce i colori della bandiera tedesca.

Lo stesso tono di nero viene utilizzato per tutti i dettagli come le stripes Adidas sulle spalle, il logo sul petto destro e lo stemma federale della DFB con le quattro stelle, totalmente monocromatico. L’unico dettaglio di colore diverso è lo scudetto dorato dei Campioni del Mondo Fifa.

Il colletto è un girocollo a coste di colore bianco con all’interno la grafica home Germany. Parlando dei dettagli tecnici, Adidas Football ha creato una maglia molto tecnologica con un taglio aderente per garantire la massima performance.

 

Maglie Mondiali Russia 2018 | Giappone

Per il Giappone Adidas ha deciso di affondare le mani nel classico stile del Sol Levante per farsi ispirare nel design di questa maglia molto particolare. La maglia, di colore blu notte, presenta una specie di gessatura che alterna righe continue blu oltremare e righe tratteggiate di colore bianco che corrono verticalmente lungo tutto il fronte della maglia.

Le stripes e il logo di Adidas sono in filato bianco mentre sul cuore troviamo due dettagli: la bandiera del Giappone e, subito sotto, il nuovo crest federale della JFA, con l’aquila che tiene il sole tra gli artigli su campo bianco e rosso.

Anche in questo caso il colletto è a V dello stesso colore della maglia. Completano la divisa i pantaloncini blu oltremare con dettagli bianchi e i calzettoni blu notte.

Maglie Mondiali Russia 2018 | Messico

Dallo stadio alla strada. Questa l’idea dietro la maglia del Messico per Russia 2018. Tradizionalissima, il design della maglia prende ispirazione dalle maglie dei primi anni ’90 del Tri. In realtà quello fu un periodo nero, caratterizzato dallo scandalo Cachirules, che costò alla selezione messicana la squalifica dal mondiale di Italia ’90 ma che fu trampolino di lancio per l’esplosione del calcio messicano.

Il colore dominante della maglia è il classicissimo Verde detto “Collegiate Green” inframezzato su entrambi i fianchi da un verde più acceso e più chiaro a disegnare le tre stripes disposte in diagonale.

maglia mondiali russia 2018

Sulle spalle corrono le tre stripes di colore bianco, così come il logo Adidas sul petto, dove troviamo il classico crest della federazione messicana. Il colletto è un semplice scollo a V verde in maglina con bordatura bianca.

Posteriormente a questo troviamo la scritta “Soy Mexico!“. Completano il kit i pantaloncini bianchi con dettagli in verde e calzettoni rossi a richiamare tutti e tre i colori della bandiera messicana.

Maglie Mondiali Russia 2018 | Russia

Anche i padroni di casa si affidano ad Adidas in vista dei Mondiali Russia 2018. A Mosca sanno bene che ci vorrà parecchio furore agonistico per compensare il gap tecnico con le grandi, ma l’intenzione è quella di fare bene.

Il colore di riferimento è il tradizionale rosso fuoco sul quale campeggia in bella vista il grande stemma della federazione, ovviamente sul lato cuore.

A spezzare la monocromia tutti gli inserti in bianco tra cui lo scollo a V, il logo Adidas, le tre strisce del brand tedesco che corrono dalle spalle alle maniche e le due grosse bande orizzontali che troviamo a metà di queste.

Il modello di ispirazione è quello della squadra URSS, precisamente il template sfoggiato nelle Olimpiadi del 1988, vinte contro il Brasile di Romario, Careca e Bebeto.

Maglie Mondiali Russia 2018 | Spagna

maglia spagna 2018

Back to the 90’s per la Spagnagrazie ad un design vintage, ma sapientemente trasformato in chiave moderna da Adidas. Rispetto alla maglia a cui si ispira (USA ’94) spariscono alcuni dettagli: via il colletto a polo blu sostituito da una più fresca scollatura a V rossa leggermente elastica.

Il logo del brand è ricamato in colore giallo ed in posizione centrale, là dove una volta si trovava la scritta “adidas” in bianco, abbinato al crest della federazione con i colori autentici.

Su tutto il lato destro del busto è stampato l’iconico disegno grafico che consiste in una composizione di diamanti gialli rossi e blu, da sempre a rappresentanza delle tre peculiarità associate al calcio iberico: velocità, energia e stile.

 

Maglie Mondiali Russia 2018  | Svezia

Adidas premia anche i nostri giustizieri. Come di consueto design estremamente essenziale per la maglia della Svezia 2018. Non rapisce di certo per bellezza il completo degli scandinavi che però mostra un dettaglio interessante sul davanti con delle sottili linee scolpite ed oblique che percorrono tutto il corpo della maglia.

Svettano, rispetto al giallo sgargiante della divisa, il blu elettrico del colletto e le tre bande Adidas poste lungo i fianchi a scivolare verso il basso. Il tutto viene completato dalla scritta “Sverige” sul retro del collo.

Maglie Mondiali Russia 2018  | Svizzera

La nuovissima maglia Puma della nazionale svizzera per Russia 2018 è principalmente rossa, dettagliata dal bianco del colletto a V e dei ripetuti loghi del brand tedesco.

Il template presenta dettagli grafici tono su tono che rappresentano la topografia del paesaggio di montagna della Svizzera, rendendo così la divisa unica nel suo genere. Sul petto, come di consueto, campeggiano sia il logo della Federazione, sia la particolare bandiera nazionale quadrata.

Maglie Mondiali Russia 2018  | Uruguay

La seconda ed ultima nazionale portata ai Mondiali 2018 da Puma è l’Uruguay. La Celeste si presenta ai nastri di partenza di Russia 2018 con una maglia dal design classico e lineare, sulla base del template più comune tra le squadre Puma, quello dell’Italia per intenderci.

L’azzurro, o silver lake blue, la fa da padrona accompagnato dal nero dei dettagli. Sulla parte frontale del busto si intravede il simbolo nazionale, il monumento del Sol De Atlàntida, che campeggia anche sulla bandiera nazionale uruguaiana.