Real o Fake: come distinguere un kit originale da uno contraffatto

Real o Fake: come distinguere un kit originale da uno contraffatto

In compagnia abbiamo tutti quello che: “Oh ragazzi ho trovato la nuova maglia del Real Madrid a soli 20 euro. Se volete facciamo l’ordine assieme così risparmiamo sulle spese di spedizione. Viene da Hong Kong eh, ma è O-RI-GI-NA-LE“. Ecco no, originale non è, ve lo diciamo subito. Sono contraffatte, tarocche, chiamatele come volete. Ma allora come capire se una maglia di calcio è originale?

I fake sono una sorta di evoluzione, chiamiamola così, del tarocco da stadio. Perché nelle vostre vite da tifosi vi siete sicuramente imbattuti in bancarelle fatiscenti con distese infinite di kit delle squadre italiane più importanti. Kit fake ovviamente: nessuno sponsor tecnico, nessuna etichetta.

Compra la tua maglia su Adidas.com

Kit originali o fake: quanti tipi di maglia da calcio esistono?

Per fare un po’ di chiarezza iniziamo a imparare la terminologia corretta. Esistono tre tipi di kit:

  • Authentic: conosciuti anche come “Player Kit”. Sono divise identiche in tutto e per tutto a quelle che indossano i giocatori in campo. Sono prodotte con materiali tecnici di livello superiori, sono spesso iper traspiranti e di solito sono più aderenti rispetto alla versione Replica (vedi Barça 2015/16 nella foto). Hanno anche un costo più elevato, parliamo di almeno 130-150 euro a prezzo pieno.

    Accanto a queste si trovano poi le maglie Prepared o Player issued, cioè maglie che arrivano direttamente dai magazzini delle squadre o da loro fornitori diretti, preparate con stampe, sponsor e quant’altro per essere indossate dai professionisti. Se vengono davvero indossate accedono allo status di maglie Match worn e salgono ulteriormente di prezzo, ma anche qualora non fossero scese in campo restano una buona presa per i collezionisti.

  • Replica: sono kit ufficiali che non hanno però (tranne rari casi) scopi “professionali”. Sono la versione commerciale, per i fan e i collezionisti, e come tali meno all’avanguardia a livello tecnologico rispetto alle Authentic. La maggior parte delle maglie, originali, che vedete in vendita negli store e online appartiene a questa categoria. Nella nostra immagine di esempio, è la away del Tottenham 2019/20.

  • Fake: sono divise non originali,  contraffatte. Non sono state messe in commercio dalle società di calcio e dagli sponsor tecnici (è il caso della maglia PSG 204/15) ma ormai diffusissime e facili da trovare, online e offline.

Compra la tua maglia su Nike.com

Come distinguiamo una divisa originale da una fake?

1. Prezzo

Ricordate: un affare che vi sembra troppo grande non è mai un affare.
Il prezzo di lancio di una maglia Replica è tra i 70 e i 100 euro. Se è stata messa da poco sul mercato ed è in vendita a 30/35 euro si tratta quasi di certo di un fake. Difficilmente infatti i nuovi kit della stagione vengono venduti a prezzo scontato, se non da metà stagione in avanti. 

Stesso discorso vale per maglie di 15-20 stagioni fa, il loro valore (specie se personalizzate) non può essere troppo basso. Diffidate anche da chi vi offre “maglie introvabili di Ronaldo 1997/98” in tutte le taglie possibili e immaginabili: è ragionevole pensare che non ci sia una così ampia scelta per pezzi così rari e datati.

2. Distinguere un kit originale da uno contraffatto: la qualità

I kit contraffatti possono sembrare uguali a quelli originali ma a un occhio allenato risulta facile capire cosa non va in una maglia. Fate attenzione alle cuciture, alla qualità e al tipo di tessuto, alla vestibilità e alla corrispondenza delle taglie.

Se guardate all’interno della divisa, all’altezza della scollatura e dei badge, vi accorgerete subito dell’eventuale scarsa qualità del prodotto. Se notate che ci sono delle imprecisioni (vedi la foto sotto sinistra) il kit è sicuramente contraffatto. 

Controllate anche la parte posteriore, gli stemmi e i loghi. Chi produce i prodotti contraffatti taglia i costi, dove può. Controllare le parti ricamate o applicate a caldo (numerazione compresa, se presente, come nella foto sotto) o piccoli dettagli come le cuciture è sempre un buon indice.

Compra la tua maglia su Nike.com

Fra le parti applicate a caldo sulle maglie originali (anche Replica) e invece cucite senza troppa cura sui fake – ad esempio – la classica tag Nike che trovate in basso sulla sinistra delle divise del brand americano, vedi foto sottostante: quella a sinistra è originale, l’altra una patacca.

3. Occhio agli errori

Loghi di sponsor tecnici assenti o posizionati in maniera non corretta, cartellini Puma su divise Umbro, adesivi dell’etichetta interna con dicitura “Adidas” dentro una maglia Under Armour. Sono solo alcuni esempi dei comici errori che compiono i produttori di merchandising contraffatto. Se trovate una di queste incongruenze state certi che il kit che state osservando non è originale

4. Come capire se una maglia da calcio è originale? I codici a barre

Le etichette interne devono avere appiccicato sopra un adesivo con un codice a barre. Se hanno un codice a barre pre-stampato o addirittura non hanno niente la divisa è sicuramente un fake.

Inoltre un modo molto affidabile di controllare la veridicità di una maglia, è quella di fare un check via web, usando il codice prodotto che si trova, a seconda dei brand, su una piccola etichetta interna, sul tag esterno o, comunque, sul cartellino (se ancora presente).

Inserendo il codice i risultati di ricerca vi daranno – se il capo è originale – una bella schermata di maglie come quella che desiderate, “certificando” il vostro acquisto. Qui sotto un esempio pratico: il codice numerico in mezzo identifica la away del Bayern 2017/18.

Compra la tua maglia su Adidas.com

5. Etichette interne

Un’altra cosa legata alle etichette interne: se trovate dei numeri o delle lettere aggiunte a penna, sappiate che avete appena acquistato una maglia contraffatta. Questi simboli servono infatti ai produttori di fake per contare il numero di divise prodotte. 

6. Da chi acquistare maglie da calcio originali 

In attesa di un pezzo che scenda nello specifico (lo avrete presto!) comprate i kit solamente negli store ufficiali delle squadre e degli sponsor tecnici o nei negozi che sono official partner. Se acquistate online, occhio alla pagina web: se non presenta la certificazione SSI al 99% non venderà prodotti originali, se la normativa sui resi è vaga o assente: idem. Anche qui vale lo stesso discorso dei negozi fisici: store online dei club, siti ufficiali degli sponsor tecnici e siti di ecommerce.

Se vi interfacciate direttamente con dei privati su eBay o piattaforme come Depop o simili, chiedete che vi siano mostrati i codici a barre o le etichette per capire se avete a che fare con un interlocutore onesto.

Foto di copertina: Flickr/UK Home Office



1 comment

Comments are closed.