Nicolas Anelka e la quenelle: provocazione o razzismo?

Nicolas Anelka e la quenelle: provocazione o razzismo?

Il nostro amico Nicolas Anelka non ce la fa proprio a stare lontano dai guai. Era così a 19 anni, quando si fece conoscere con la maglia dell’Arsenal per poi volare al Real Madrid, ed è così a 34 anni suonati, ora che veste la maglia del più modesto West Bromwich Albion dopo un fugace passaggio alla Juventus e dopo aver fatto casini più o meno in tutti gli spogliatoi dove è passato, ivi compreso quello della nazionale francese.

La stagione 2013/14 non ha regalato finora grosse soddisfazioni al francese, che addirittura era stato indiziato di un ritiro definitivo dal calcio tra la fine di agosto e i primi di settembre. Sabato 28 dicembre Anelka è tornato al gol in Premier League contro il West Ham, segnando addirittura una doppietta in 5′ per il momentaneo 1-2 (la gara è poi finita 3-3) ad Upton Park. Ma a risaltare non sono state tanto le reti quanto l’esultanza del numero 39 dei Baggies, che ha riproposto in mondovisione il controverso gesto de la  quenelle, da più parti ritenuto antisemita. Risulta difficile pensare che un ragazzo intelligente come Anelka possa aver commesso un’involontaria ingenuità o che non sapesse delle implicazioni che poteva avere portare la quenelle su un campo di calcio. Lui stesso in serata ha chiarito via Twitter che il gesto era voluto, come saluto/omaggio all’amico, ma resta assai prevedibile una dura sanzione da parte della Football Association.

Cosa sia la quenelle lo spiegava bene Il Post qui. Si tratta di un gesto inventato dal comico francese Dieudonné M’Bala M’Bala, che dovrebbe teoricamente essere un messaggio anti-sistema, ma che venne usato da Dieudonné anche nel manifesto della sua lista antisionista candidata alle Europee del 2009. M’Bala M’Bala è personaggio controverso, più volte condannato per comportamenti e dichiarazioni incitanti all’odio razziale. Spesso in Francia personaggi pubblici (da Tony Parker dei San Antonio Spurs in giù) si sono fatti ritrarre mentre eseguivano la quenelle, non si sa bene se consapevolmente o meno.



Post a new comment