Le Coq Sportif e il gran ritorno del Saint-Etienne

Le Coq Sportif e il gran ritorno del Saint-Etienne

È il ritorno di una partnership memorabile, il giusto finale per un matrimonio che ha unito, nei momenti più belli un marchio storico e una squadra storica. Quando giovedì 1° ottobre l’AS Saint-Etienne Loire (più semplicemente Saint-Etienne, ma in Francia noto anche con l’acronimo ASSE) scenderà in campo all’Olimpico di Roma per la gara di Europa League contro la Lazio, avrà sul petto il galletto di Le Coq Sportif. Lo stesso orgogliosamente portato all’altezza del cuore per 21 anni, fra il 1963 e il 1984. Lo stesso indossato da campioni come Rocheteau, Rep e Platini. Lo stesso della storica e drammatica finale di Coppa dei Campioni 1976, persa in maniera rocambolesca ad Hampden Park.

Il profumo della tradizione incontra la modernità di un kit fatto di materiali all’avanguardia e dal design accattivante. Un po’ come già vi abbiamo raccontato in occasione della presentazione della nuova maglia della Fiorentina per la stagione 2015/2016Quelle scelte dall’azienda di Romilly-Sur-Seine per il suo ritorno nel football business sono infatti due società ricche di tradizione, con dei colori di maglia, il viola e il verde, per certi versi unici nel panorama europeo.

Clicca sulle foto per ingrandirle

Lo stile della nuova maglia del Saint-Etienne è pulito, senza fronzoli. Elegante ma semplice. Il tradizionale verde resta brillante, come vuole la tifoseria: difficile immaginare che il kit 2015/16 non diventi una maglia di sicuro successo tra i tifosi, come probabilmente anche la seconda e la terza, rispettivamente bianca e blu. In fondo era ben difficile che il gallo stonasse, perché la relazione tra Le Coq Sportif e il calcio parla da sé. Il marchio francese ha ‘alzato al cielo’, tra le altre, due Coppe del Mondo (Italia ’82 e Argentina ’86), una Coppa dei Campioni (Ajax ‘71), arrivando vicino alla seconda, proprio tramite il Saint-Etienne, nella finale “dei pali quadrati”, contro il Bayern Monaco. Sempre, rigorosamente, scendendo in campo con dei kit dal grande impatto visivo e dall’evidente eleganza.

Clicca sulle foto per ingrandirle

Quello del club francese è quindi, se vogliamo, un vero e proprio ritorno alle origini. Impossibile, ad esempio, non lanciare uno sguardo nostalgico a quelle foto un po’ sgranate che ritraggono un giovane e già taletuosissimo Michel Platini in maglia ASSE, ovviamente griffata Le Coq Sportif. Un tutt’uno di classe, tecnica ed stile.

Chissà che questa nuova partnership non aiuti il Saint-Etienne per veder fiorire un nuovo Le Roi. Chissà, il calcio è imprevedibile. Ma con la nuova maglia del Saint-Etienne, Le Coq Sportif ha decisamente ricominciato la scalata all’Olimpo del calcio.

[a cura di @Francesco Fiumi]



Post a new comment