Nike Anti Clog, il test delle Magista Obra 2

Nike Anti Clog, il test delle Magista Obra 2

Nelle sere d’inverno quando il terreno è pesante e la voglia di allenarsi è poca, ecco che accorre in soccorso la suola Nike Anti Clog. Abbiamo messo alla prova la tecnologia Anti-Clog, il meglio in termini di resa su campi di gioco bagnati e fangosi, dove quello che conta davvero è avere le scarpe più libere possibili dal fango (e quindi più leggere) su un paio di fiammanti Magista Obra 2.

Le trovi QUI su Nike.it

Nike Magista Anti Clog
Dal punto di vista estetico ammettiamo la Magista del Dark Lightning Pack ci ha conquistato. Elegante sia in mano che indossata. Colori scuri adatti a situazioni al limite come quelle che ci si trova ad affrontare nel periodo invernale. Fango e sporco infatti quasi non si notano su una scarpa già scura.

NIKE ANTI CLOG

Le trovi QUI su Nike.it

Passiamo alle prestazioni. La tomaia, come nel test delle Obra 2 FG, ci ha piacevolmente colpito. Resta ottima la sensibilità sulla palla anche in condizioni non semplici. Questo è un aspetto cruciale per una scarpa che deve rendere in condizioni limite. Le Nike Anti Clog rimangono morbide nonostante il fango non solo durante la corsa ma anche nel vero e proprio tocco.
La punta non è completamente schiacciata come in altri modelli e per questo tipo di condizioni è sicuramente un vantaggio: maggior protezione dell’avampiede, meno fango sul collo e più protezione nei contrasti complicati in mezzo al campo.

NIKE MAGISTA 2 ANTI CLOG

Le trovi QUI su Nike.it

Difficile analizzare il controllo palla al piede dato che col terreno pesante sono pochi quelli che si avventurano in serpentina la propria incolumità e le sorti della propria squadra. La maggior stabilità e ampiezza del collo sono sicuramente un fattore caratteristico delle Magista che le rende più idonee a questo tipo di condizioni e questo aspetto, come detto, non inficia la sensibilità sui fondamentali di transizione. La pianta delle Magista Obra è più larga rispetto alle scarpe di velocità ma comunque fascia bene il piede. La presenza del collo alto unito alle calze Nike Dri-Fit non fa sentire alcun tipo di freddo e questa non è una cosa scontata perché aumenta la sensibilità ed evita i geloni.

NIKE MAGISTA 2 ANTI CLOG

Le trovi QUI su Nike.it

La suola e i tacchetti, caratteristica innovativa e cuore di questo tipo di scarpa, ci hanno impressionato per la resa sul campo. Per rendere al meglio, come consigliato sulla scatola, le Nike Anti Clog vanno bagnate sulla suola prima di entrare in campo. Risultato? Pazzesco! Dopo 90 minuti di partita il fango attaccato ai tacchetti è davvero pochissimo e rende quasi inutile sbatterle contro il muro oltre che a facilitarne la pulizia post gara. Questo aspetto garantisce una trazione eccellente ed è la miglior caratteristica di questo prodotto.
L’unico aspetto da tenere d’occhio sono la perdita dei tacchetti. Fondamentale è la stretta massima dei tacchetti affinchè non si perdano in campo. Nonostante li avessimo stretti al massimo ne abbiamo perso uno. PAY ATTENTION! Dal punto di vista dell’usura chiaramente sono scarpe a 6 e con tutto il fango che prendono devono essere lavate subito, grassate magari altrimenti perdono la sensibilità estrema che le contraddistingue.

NIKE ANTI CLOG

Le trovi QUI su Nike.it

Nike Anti Clog
In conclusione, questa scarpa ha confermato le ottime caratteristiche della sua versione FG anche su campi fangosi. La suola Nike Anti Clog è un’innovazione ultra performante che ci ha lasciato a bocca aperta per il risultato garantito sul campo. Il fango sui tacchetti resta solo un ricordo, Nerds!