Less is more: la maglia home del Milan 2017/18

Less is more: la maglia home del Milan 2017/18

FacebookTwitterWhatsApp

A volte, spesso, quasi sempre less is more. Vale per l’architettura, il design la moda e – ovviamente – anche per il calcio. La nuova maglia Milan 2017 2018 home sembra ispirata proprio alla massima resa celebre da Ludwig Mies Van Der Rohe.

E così siamo qui ad applaudire una maglia home che è un piccolo capolavoro di semplicità è tradizione, con le classiche strisce verticali rossonere su corpo e maniche e (udite udite) un nuovo font sulle spalle.

Compra QUI la nuova maglia del Milan

Maglia Milan 2017 2018: l’ispirazione

Adidas ha spiegato di aver preso a modello del nuovo kit home del Milan le maglie realizzate dal brand tedesco tra il 1990 e il ’93, anni in cui la squadra milanese dominava in Italia, in Europa e nel mondo. Le caratteristiche principali della maglia sono le strisce rossonere.

Il rosso scelto è più chiaro degli anni passati, il motivo è semplice e simmetrico ed è venuta meno la predominanza del nero che si era vista negli ultimi anni. L’effetto è quello di una grande pulizia e un ritorno al passato che (siamo certi) scalderà i cuori dei tifosi.

Compra QUI la nuova maglia del Milan

maglia milan 2017 2018

Maglia Milan 2017 2018: i dettagli

La nuova maglia home del Diavolo è a girocollo, con colletto nero, così come gli orli delle maniche. Le strisce rossonere sono presenti anche sulle maniche – a differenza di alcune maglie recenti – e le tre strisce Adidas sono presenti solo sulle spalle, in rosso.

Main sponsor, stemma e logo Adidas occupano la parte frontale in maniera razionale e pulita, con una netta predominanza del bianco. Bianco che torna finalmente anche su pantaloncini (con le tre strisce del brand in rosso e nero) e calzettoni. Sulla parte posteriore del colletto è presente un piccolo nastrino coi colori della bandiera italiana.


Compra QUI la nuova maglia del Milan

Cambia – infine – anche il font di nomi e numeri. Addio a “Casa Milan”, arriva un nuovo lettering più semplice (forse anche troppo), in linea con il concept della maglia stessa. I social approvano, ma per giudicare in campo basterà attendere la gara del 21 maggio a San Siro contro il Bologna, quando il nuovo kitt debutterà davanti ai tifosi.

FacebookTwitterWhatsApp