Adidas Nemeziz 17, la nostra recensione

Adidas Nemeziz 17, la nostra recensione

Dopo un biennio da protagonista nel mondo delle scarpe da calcio, Adidas sembra non avere alcuna intenzione di fermarsi. Ed è con questo killer instinct che – a fine maggio – ha presentato le Nemeziz 17 nella doppia versione laceless e 17.1. Una scarpa pensata per la massima agilità e progettata seguendo le indicazioni di Leo Messi, testimonial numero uno del nuovo modello.

Abbiamo lavorato in campo sul nuovo scarpino sin dall’uscita dell’Ocean Storm Pack. Per potervi offrire la nostra opinione su una delle scarpe più interessanti dell’attuale panorama.

adidas nemeziz 17 recensione

Adidas NEMEZIZ 17 recensione: perché sceglierla – Scoprila su Adidas.it

Innanzitutto perché siamo degli inguaribili curiosi, sempre ansiosi di mettere le mani sulle novità migliori. Può sembrare una considerazione troppo personale, ma una volta che si avvicina l’inizio della stagione, perché non decidere di investire sulla scarpa più nuova ed avanzata? Ragionamento Nerd, ma sempre valido.

La Nemeziz 17+ 360 Agility (questo il nome completo) è la seconda Adidas da calcio completamente senza lacci dopo le Ace 16+ e 17+ Purecontrol. A Herzognaurach hanno lavorato moltissimo sulla tecnologia Laceless e – secondo noi – l’hanno portata a un nuovo livello.

La scarpa non dà praticamente più la sensazione di “slittare” durante i cambi di direzione come era accaduto ad alcuni di noi con le Ace 17 (dipendeva molto dalla forma del piede di ognuno). Da questo punto di vista la Nemeziz è il top e sembra destinata a rimanerlo a lungo.

Adidas NEMEZIZ 17 recensione (VIDEO) – Scoprila su Adidas.it

 

La Nemeziz 17 è una scarpa estremamente leggera ma comoda. Al peso ridotto affianca infatti una calzata avvolgente e confortevole, che non “punisce” le piante larghe e ha le imbottiture giuste al posto giusto. Il piede è sempre ben saldo all’interno dello scarpino e noi possiamo concentrarci pienamente sul gioco.

Promossa anche la particolare forma a V attorno alla caviglia. Il materiale della tomaia (Agilitybandage, ispirato al taping) è elastico, ma in questo modo non comprime eccessivamente e lascia libero di muoversi una parte del corpo fondamentale sia per scatti e cambi di direzione sia per calciare nella migliore maniera possibile.

La tomaia è cambiata rispetto alle Messi 16+ e Messi 16.1 (è costruita con la seconda generazione di Agilityknit) ma il feeling con la palla è sempre altissimo. Qualcosina in meno rispetto alle Ace 17, regine del segmento controllo, ma comunque di livello top.

Tutto ciò è senz’altro frutto della volontà di Adidas di creare una scarpa “ibrida”: la suola (ottimi sia la struttura Torsionframe che i tacchetti conici “tagliati”) non sfigurerebbe nel segmento Speed, la tomaia potrebbe dire egregiamente la sua anche fra le Control. Complessivamente, resta una scarpa che è un po’ come un coltellino svizzero: ci dà più di una soluzione per uscire dai guai, a patto di saperla usare nel modo giusto.

Scoprila su Adidas.it

adidas nemeziz 17 recensione

Adidas NEMEZIZ 17 recensione: perché no

Per trovare dei punti “negativi” alle Nemeziz bisogna davvero guardare il pelo nell’uovo. Se dovessimo indicare un motivo per lasciarle perdere e puntare su un altro modello, sceglieremo la maggiroe difficoltà nella calciata rispetto alle Ace 17+. Spiegando meglio, le Ace offrono una superficie di calcio impareggiabile, ampia e liscia, che rende semplice tiri e lanci millimetrici anche al di là delle proprie capacità.

La Nemeziz 17+ 360 è aderente e ricalca alla perfezione la forma del piede; e il piede – si sa – non ha una forma regolare. Per questo la tecnica di calcio va curata e leggermente “adattata”. Ad esempio, quando si calcia di collo pieno il nostro consiglio è colpire la sfera un po’ più sull’esterno. Chiaramente si tratta di un consiglio personale, voi sentitevi liberi di sperimentare…

Altri potrebbero non gradire l’impostazione ibrida della scarpa, un po’ a metà fra velocità e controllo. Ma d’altro canto questa è la direzione che ha preso il mercato: non è più tempo di scarpini come F50 adizero o evoSPEED SL. Da un paio d’anni le tendenze sono cambiati e i prodotti sono sempre più duttili e adatti a utilizzi differenti sul campo. Una notizia che – secondo noi – il vero Nerd dovrebbe apprezzare, anche al di là di ogni effetto nostalgia.

adidas nemeziz 17 recensione

Adidas NEMEZIZ 17 recensione: conclusioni – Scoprila su Adidas.it

Complessivamente la Nemeziz, per noi è ultra-promossa. Merito dell’ottima tecnologia laceless, di una suola azzeccata e di un look aggressivo che non passa certo inosservato. Non sarà forse la scarpa per tutti, ma può accontentare tante tipologie di giocatore, specie i più Nerds. Forse ad alcuni potrà non piacere l’accoppiata fra suola adatta al controllo e tomaia perfetta per la velocità, ma è una scelta comprensibile che – dobbiamo dire – sul campo si rivela performante.